Fieno greco

Fieno greco

Il fieno greco è una pianta del genere Trigonella, termine che si riferisce alla forma triangolare dei suoi semi e alla trigonellina, componente caratteristica di questa pianta. A lungo il fieno greco è stato utilizzato per l’alimentazione degli animali ma nel corso del tempo l’uomo ha scoperto le sue proprietà benefiche per la salute.

Questa pianta era già conosciuta in Persia e nell’Antico Egitto. La coltivazione del fieno greco in Europa iniziò probabilmente grazie ai monaci benedettini. Il fieno greco fiorisce da maggio a giungo e i sui frutti sono dei legumi che contengono semi di color giallo-bruno.

Proprietà e benefici del fieno greco

Il fieno greco è una fonte di vitamine, in particolare contiene vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B. Apporta anche sali minerali come calcio e ferro. Il fieno greco gode di numerose proprietà benefiche. È antisettico e antinfiammatorio, ha proprietà emollienti e espettoranti. È ricostituente, tonico e lenitivo.

Viene considerato un alimento ipoglicemizzante, la cui assunzione potrebbe risultare utile in caso di diabete. Il fieno greco aiuta inoltre a ridurre i livelli di colesterolo, grazie al suo contenuto di fibre e di lecitina.

Il fieno greco è ritenuto utile in caso di ingrossamento delle ghiandole linfatiche, comparsa di acne e brufoli che può contrastare grazie alle sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie, e cellulite. Le mucillagini presenti nel fieno greco aiutano la nostra pelle a mantenersi giovane e idratata e contribuiscono anche al buon funzionamento dell’intestino. In generale il fieno greco aiuta a mantenere stabili i livelli di trigliceridi, di colesterolo e di zuccheri nel sangue.

Quando assumere il fieno greco

L’assunzione del fieno greco è consigliata soprattutto quando ci si sente scarichi e debilitati. Infatti il fieno greco è considerato un buon ricostituente per il nostro organismo, dato che stimola l’appetito.

Assumere il fieno greco può essere utile durante la convalescenza, in caso di inappetenza e in presenza di anemia dovuta a carenza di ferro, in quanto il fieno greco è ricco di questa sostanza. L’estratto di fieno greco viene consigliato per migliorare la digestione. Il decotto di semi di fieno greco viene ritenuto un valido aiuto in caso di emorroidi.

Il fieno greco può aiutare il nostro organismo ad incrementare la produzione di globuli rossi. Inoltre l’assunzione di fieno greco è consigliata in menopausa per contrastare vampate di calore, insonnia, sudorazione notturna e sbalzi d’umore. L’infuso di fieno greco viene consigliato alle donne per favorire la produzione del latte durante l’allattamento.

Il vostro medico e l’erborista potrebbero consigliarvi di assumere il fieno greco anche in altre circostanze, a seconda delle vostre condizioni di salute, sulla base delle quali determineranno tempi, quantità e modalità di assunzione, soprattutto per quanto riguarda il fieno greco sotto forma di integratore alimentare naturale.

Di solito l’assunzione di fieno greco come integratore – estratto liquido o capsule – avviene prima dei pasti principali, ma anche da questo punto di vista vi suggeriamo di seguire i consigli del vostro esperto di fiducia. Ricordate, infine, che il fieno greco è un alimento supernutriente che può migliorare la vostra vita.

Dove trovare il fieno greco

Nei negozi di prodotti biologici e in erboristeria potrete trovare il fieno greco sotto diverse forme. Potrete infatti acquistare, ad esempio, del fieno greco adatto per la preparazione di tisane o infusi oppure dei semi di fieno greco che potrete utilizzare per preparare in casa i germogli.

Troverete in vendita anche il fieno greco in capsule come integratore consigliato per migliorare il metabolismo oppure del fieno greco sotto forma di estratto liquido. L’erborista potrà consigliarvi il prodotto più adatto alle vostre esigenze.

Continue Reading